Apr 03 2012

3 aprile - Convegno "Il ruolo delle Bioenergie per un futuro sostenibile" Consegna I Premio Giornalistico "Bios"

Ott 01 2010

Progetto Bosco, una giornata di dimostrazione con macchinari innovativi Programma della giornata. In riferimento al Progetto bosco - taglio-esbosco-raccolta biomassa - attività dimostrative con macchinari innovativi, ecco il programma completo della giornata di martedì 12 ottobre:

Mar 01 2013

Si è svolta ieri mattina Cremona la cerimonia di premiazione della 3^ edizione del Concorso Nazionale “Premio Bioenergy Best Practices 2013” organizzata da Cremona Fiere, Legambiente e DLG International con il supporto di Chimica Verde.

Ott 01 2013

Ambiente fa rima con economia -Walter Righini, presidente di Fiper: "Chiediamo alla politica normative chiare"

Ott 08 2013

Le sculture ricavate dal legname ritirato presso il deposito di Tirano

Durante la manifestazione del 8 settembre 2013 l'Associazione Intagliatori di Chiuro ha realizzato alcune sculture con legname ritirato presso il nostro deposito di Tirano.

Ecco un'immagine delle realizzazioni.

Mag 02 2013

"Dalla vite della Valtellina, vino doc e.... energia pulita: produrre il pellet di Bacco"

La manifestazione si terrà a Tirano il 17 maggio 2013.

Gen 10 2013

Intervista rilasciata dal presidente FIPER Righini a Class Tv PROMETEO.

Ecco il video dell'intervista.

Mag 14 2014

Sondalo fra i comuni virtuosi, Legambiente promuove anche Tirano e Valfurva

Feb 18 2003

E' stata firmata questa mattina presso la sede di Tirano della Tcvvv Spa la convenzione tra la stessa società del teleriscaldamento e la Società per l'Ecologia e l'Ambiente Secam Spa che prevede il conferimento di una quota tra 1.000 e 2.400 tonnellate all'anno di residui di potatura e ramaglie che la Tcvvv utilizzerà come biomassa per alimentare le centrali di Sondalo e Tirano. Il presidente Secam Sergio Cioccarelli e il presidente Tcvvv Walter Righini hanno posto la firma in calce alla convenzione (che potete consultare scaricando il documento) alla presenza dei Flavio Claoti, presidente del Consorzio Forestale Alta Valtellina, di Enrico Giacomelli, direttore dello stesso Consorzio, di Marco Muscetti e Giordano Rossi, sindaci di Sondalo e Tirano. L'accordo è stato presentato alla stampa che ha potuto osservare la macchina cippatrice in funzione e raccogliere informazioni sull'attività della società per il teleriscaldamento e le sue prossime iniziative.

"Il problema di una azienda - ha dichiarato Cioccarelli - può essere il beneficio per un altra. L'accordo di oggi rappresenta proprio questo: per noi in Secam lo smaltimento di ramaglie e potature era un costo ed oggi può essere un beneficio grazie al conferimento alla società del teleriscaldamento. Vorrei anche mettere in evidenza il valore ambientale di questa operazione che rappresenta la chiusura del ciclo della raccolta differenziata". Sulla stessa lunghezza d'onda il presidente Tcvvv Righini che parla di "un accordo di reciproca soddisfazione, primo passo di una più ampia possibilità di collaborazione tra le due società con il coinvolgimento del Consorzio Forestale". Positiva la valutazione del presidente del Consorzio Forestale Alta Valtellina, Flavio Claoti: "trasformare in ricchezza ciò che è diventato un costo, è questo l'obiettivo che si sta perseguendo non solo attraverso l'accordo Tcvvv/Secam, ma con tutta la politica del Consorzio che punta alla gestione competa del bosco. Al riguardo spero che le amministrazioni capiscano l'importanza di affidare in gestione diretta il loro patrimonio boschivo al consorzio". Il sindaco di Tirano Giordano Rossi va oltre ed auspica "la partecipazione più ampia anche degli enti del tiranese al Consorzio Forestale. Il primo obiettivo del teleriscaldamento - uso delle biomasse per abbattere i fumi - è stato ormai raggiunto; adesso dobbiamo lavorare sull'aspetto ambientale e di cura del territorio: quello del verde pubblico in particolare, e l'accordo di oggi è sicuramente importante perché avvia un percorso economicamente virtuoso". Gli fa eco il primo cittadino di Sondalo, Marco Muscetti, ricordando come il suo comune abbia ottenuto con il teleriscaldamento il 40% di risparmio sulla sua bolletta energetica, ma soprattutto come "il teleriscaldamento sia una idea del Consorzio Forestale per sostenere a pieno la filiera bosco-legno. Non solo il bosco di produzione, che può assolvere anche agli scopi energetici, ma anche il bosco di protezione ed il bosco da godere nel tempo libero". Per Muscetti sono fondamentali accordi come quello odierno che "sfruttano economie e risorse locali, con la capacità di portare beneficio al nostro territorio". Secam e Tcvvv con Consorzio Forestale si impegneranno per altre iniziative; oltre alla idea della fondazione per gestire un fondo per l'ambiente costituito da quote di risparmio energetico o di ricavi per i conferimento di biomassa è in programma una azione di "educazione ambientale - come ha ricordato il direttore del Consorzio, Giacomelli - attraverso la quale recuperare la festa degli alberi trasformandola in una giornata per l'ambiente".

   

Ott 25 2002

Una quarantina fra tecnici ed amministratori, giornalisti e ricercatori, esperti di energia e rappresentanti di paesi stranieri ha fatto visita oggi alle centrali ed agli impianti di Tirano e Sondalo nell'ambito delle giornate tecniche organizzate dalla Regione Lombardia per promuovere il teleriscaldamento e l'utilizzo della biomassa come fonte energetica alternativa e compatibile con l'ambiente. La giornata è iniziata a Tirano con la visita agli impianti, assistendo alle operazioni di scarico dei "cippato" proveniente da una segheria valtellinese che come biomassa diventa combistibile per le centrali del teleriscaldamento. La visita si è poi sviluppata agli impianti ed alle reti, prima Tirano e poi Sondalo, con il presidente della società Walter Righini ed i tecnici Del Simone e Brè in veste di docenti pronti a rispondere alle domande degli ospiti. Nel corso della colazione di lavoro il presidente Righini ed i sindaci di Sondalo e Tirano, Marco Muscetti e Giordano Rossi, hanno illustrato il riflesso sulle pubbliche amministrazioni dell'avvento del teleriscaldamento considerando i più diversi aspetti, dal risparmio energetico all'impegno finanziario per l'ammodernamento di reti e servizi. 

Articoli più letti:

Partner

               

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie. Scopri di più.