news

news (163)

Inaugura ufficialmente la Centrale di Coogenerazione di Tirano

Presenti i diplomatici del Gruppo O.S.C.A.R., il Presidente della Provincia di Sondrio Fiorello Provera e i rappresentati delle municipalità di Sondalo e Tirano.

Sabato 14 maggio, nell'ambito della visita del gruppo di consiglieri agricoli presso le ambasciate accreditate a Roma che fanno parte del Gruppo Oscar, è stata ufficialmente inaugurata la centrale di coogenerazione (prima in Italia) di Tirano. L'inaugurazione è avvenuta nel cuore della visita valtellinese dopo le tappe in Alta Valle a Bormio, Valfurva, in Val Pola ed a Lovero (confezioni VIS) ed in Camera di Commercio con i rappresentanti della filiera agricolo-alimentare valtellinese.

I partecipanti alla visita: AUSTRIA, Natalie FEISTRITZER; BELGIO, Paul DEPAUW; CANADA, Simon DOYON; CINA HU Yanan e GUO Handi; DANIMARCA, Soeren SKAFTE e Glennys VALENTIN-HANSEN; FINLANDIA, Kaisa KARTTUNEN; FRANCIA, Sabina BIANCHINI; GERMANIA, Gerd JOHANNES; IRLANDA, Padraic DEMPSEY; PAESI BASSI, Heleen VAN ROOTSELAAR; PORTOGALLOJoao FREITAS; REP. CECA, Jozef ŠPÀNIK; SLOVACCHIA. Milan PAKŠI; SVEZIA, Christer WRETBORN e Margareta ARNESSON-CIOTTI; SVIZZERA, John RUHOFF; THAILANDIA, Pornprome CHAIRIDCHAI; per il Corpo Forestale: Franco COZZA, Giorgio CAVALLERI, Giuseppe FASCIOLO, Stefano SPADONI.

 

"Siamo qui per quattro giorni di visita intensa poichè siamo tutti impegnati a livello agricolo e abbiamo scoperto davvero magnifici paesaggi" Ha commentato così nella giornata d'ieri Paul Depauw, presidente gruppo Oscar, la visita in Valle iniziata a Bormio e conclusasi nel pomeriggio a Sondrio durante la quale vi è stata alle 12.30 l'inaugurazione ufficiale della centrale del Tcvvv di Tirano con il taglio del nastro da parte dell'onorevole Fiorello Provera, presidente Provincia di Sondrio e di Depauw. "Sono anni e anni che sentiamo dire che bisognerebbe fare qualcosa per l'ambiente e qui a Tirano è stato proprio fatto - ha proseguito Depauw - Siano stati noi a chiedere esplicitamente alla Regione di poter visitare il Teleriscaldamento. Vale davvero la pena di tentare questo sistema. E' importante dare sempre più valore a questi boschi, a questi ambienti che sono dei veri tesori da proteggere. Chiudo infine con un motto che diceva un collega cinese: occorre mantenere l'uomo sulla montagna perchè quando l'uomo scenderà dalla montagna scenderà anche la montagna". Dalle parole del presidente Depauw si evince chiaramente quanto gli illustri ospiti, diplomatici di 16 ambasciate, in questi giorni siano rimasti affascinati dalla bellezza dei paesaggi verdeggianti del territorio e soddisfatti dalla calorosa accoglienza a loro riservata. A colpirli anche la grande frana della Val Pola dell'87. Parole di meraviglia una volta arrivati alla centrale del Teleriscaldamento di Tirano, il primo impianto coogenerativo realizzato in Italia con utilizzo di sole biomasse di provenienza dalle segherie valtellinesi, Camune e dai boschi. A stupire gli illustri ospiti soprattutto i dati snocciolati dal presidente della centrale del Tcvvv Walter Righini riguardo la centrale tiranese e quella di Sondalo. Per quella tiranese: 20 MWTermici, 1,1MWelettrici, una rete di 25 Km con 438 utenti. Per la centrale di Sondalo: 10 MwTermici, una rete di 16 Km, 292 utenti. Righini ha ricordato inoltre che lo scorso anno sono stati prodotti 30 milioni di KWora termici a Tirano e 14 milioni a Sondalo. A Tirano sono stati prodotti 8,5 milioni di Kwora elettrici. Il consumo di biomassa della stagione del 2003/2004 è stato 175.000mcs pari a circa 400.000 quintali: il valore della biomassa acquistata è pari a 1.8 milioni euro e "questo importo è rimasto interamente in ambito locale". "Esprimo grande soddisfazione per questa manifestazione con ospiti così importanti che conferiscono pregio a Tirano/Sondalo ed all'intera Valtellina" - ha esordito Righini nel fare gli onori di casa - "Un grazie particolare va senz'altro alla Regione Lombardia in questa scommessa verde ci è stata sempre molto vicino. E stata da stimolo in certi momenti quando nutrivamo dei dubbi sull'andare avanti. La Regione Lombardia ci ha sempre spronato ed il risultato è sotto gli occhi di tutti: due centrali in Valtellina, una a Tirano, una a Sondalo. L'impegno ora è quello d'avviare un discorso di filiera con i boschi che da noi sono ormai abbandonati". Provera colpito dai dati forniti da Righini ha fatto sapere nel suo intervento che "Questa iniziativa ha come finalità non solo il risparmio energetico, ma anche la tutela ambientale. Tutto quello che va in questo senso trova favore dell'amministrazione pubblica". Della Vedova vicesindaco della città ha invece spiegato che "Tirano è bellissima con diversi punti d'eccellenza ed uno fra questi è l'impianto del Teleriscaldamento. L'impianto ha valenza ambientale poichè inquina meno", mentre il numero uno del comune di Sondalo Valentino Togni ha sottolineato che con il Teleriscaldamento "risparmia il 30 %. "Occorre valorizzare i nostri boschi che non devono dare solo svago, ma se possibile servire alla nostra economia" ha aggiunto Scherini. Un saluto a nome della giunta Regionale Lombarda e del vice presidente Viviana Beccalossi è stato infine rivolto ai presenti da Enrica Gennari. "Questo impianto mi ha sempre affascinato. E' un esempio del futuro. All'inizio sicuramente è stato un azzardo perchè nessuno avrebbe pensato di riuscire a finanziare un impianto di questo tipo ed invece ci siamo riusciti. Oggi l'Unione Europea lo propone nella nuova programmazione" ha concluso Gennari.

Gabriela Garbellini

        

Mag 14 2005

Si inaugura sabato 14 maggio la Centrale do Coogenerazione di Tirano alla presenza del Gruppo O.S.C.A.R. e del Presidente della Provincia di Sondrio

La Regione Lombardia, in occasione della visita in Valtellina del Gruppo Oscar (Ordine Speciale Consiglieri Agricoli di Roma presso le ambasciate), ha proposto l’inaugurazione della Centrale di cogenerazione di Tirano (primo impianto in Italia) per il giorno di sabato 14 maggio 2005.

Programma

  • ore 12.30 Incontro presso la Centrale di cogenerazione di Tirano (Via Polveriera 50 – Tirano)

 

  • ore 12.45 Saluti di benvenuto ed interventi autorità, (Presidente Provincia di Sondrio On.le Fiorello Provera – Presidente Gruppo Oscar Consigliere Paul Depauw – Rappresentante Regione Lombardia)

 

  • ore 13.15 Taglio nastro e visita Centrale

 

  • ore 14.30 Buffet
Mag 10 2005

Il Gruppo O.S.C.A.R. in visita agli impianti della Teleriscaldamento

Sono i Consiglieri agricoli delle Ambasciate di Roma che saranno ospiti della regione Lombardia dall'11 al 15 maggio. Saranno in Alta Valtellina il 14 maggio per la visita al consorzio forestale ed alle centrali.

Si chiama OSCAR il gruppo informale, nato una trentina d’anni fa, in seguito alla consuetudine di alcuni addetti agricoli delle ambasciate del Belgio, Danimarca, Francia, Germania e Paesi Bassi di riunirsi una volta al mese attorno ad una buona tavola. Nel corso del tempo il gruppo si è allargato a tutti gli addetti agricoli accreditati presso il Quirinale e l’appuntamento mensile è diventato occasione di scambi di informazioni e riflessioni sull’agricoltura italiana. Il Club è aperto a tutti coloro, ma solamente a coloro, che sono incaricati del settore agricolo in seno alla loro Ambasciata. Sono invitati di volta in volta a partecipare a tutte le iniziative organizzate per i membri. La lingua comune è l’italiano, volutamente scelto al fine di dimostrare la nostra reale volontà di aprirci all’Agricoltura italiana. Ma i nuovi arrivati possono contare sull’aiuto degli anziani per integrarsi nelle conversazioni multilingue.

L’OSCAR, ovvero l’Ordine Speciale dei Consiglieri Agricoli di Roma visiterà nei giorni 11/15 maggio 2005 la realtà agricola e produttiva della Lombardia. La delegazione prenderà contatto con le realtà angroindustiali lombarde, con le tradizioni della Regione e le sue capacità imprenditoriali e di politica di sviluppo: gli ospiti toccheranno le province di Brescia, Sondrio, Bergamo, Pavia. La visita, su incarico del Ministro Alemanno, è coordinata dal Corpo forestale dello Stato che, attraverso proprio personale, accompagnerà il Gruppo da Roma e affiancherà i rappresentanti della Direzione Generale Regionale Agricoltura, durante la permanenza del Gruppo OSCAR in Lombardia.

Partecipamo alla "missione" i consiglieri accreditati presso le ambasciate di AUSTRIA, BELGIO, CANADA, CINA, DANIMARCA, FINLANDIA, FRANCIA, GERMANIA, IRLANDA, PAESI BASSI, PORTOGALLO, REPUBBLICA CECA, SLOVACCHIA, SVEZIA, SVIZZERA E THAILANDIA.

La delegazione sarà a Bormio nella serata di venerdì 13 maggio. La visita in provincia di Sondrio inizierà dalla Valdisotto; alle 9.00 è programmata la visita al Consorzio Forestale Alta Valtellina con breve escursione in bosco; alle ore 11,00 sosta in Val Pola: visione della grande frana del 1987 in territorio rurale e agricolo; alle 11,45 Visita alla Ditta di produzione marmellate VIS s.r.l. di Lovero; alle ore 12,30 Visita Centrale di teleriscaldamento - coogenerazione di Tirano; alle ore 15,00 partenza per Chiuro e visita alle Cantine Ditta Negri ed alla Latteria Sociale Cooperativa; alle ore 16,30 trasferimento a Montagna in Valtellina e visita Stabilimento Rigamonti, produzione bresaola; alle pre 18 00 incontro con mondo produttivo ed economico della filiera agro-alimentare presso la Camera di Commercio di Sondrio.

Mag 04 2005

Tirano: Il Teleriscaldamento avanza

 

Sono iniziati i lavori di posa della rete di teleriscaldamento 2005 a Tirano: nelle foto alcune fasi di lavoro nella zona di via Polveriera.

 

Apr 22 2005

"I GIORNI DELLE RINNOVABILI 2005 - quinta edizione: impianti aperti ai cittadini sabato 7 e domenica 8 maggio

La Società del Teleriscaldamento aderisce alla quinta edizione della "giornata delle rinnovabili" promossa da Ises Italia per promuovere tra i cittadini la conoscenza degli gli impianti che producono energia da fonti rinnovabili. La produzione di elettricità e calore dalle risorse rinnovabili è ormai una realtà che contribuisce in modo concreto al fabbisogno energetico nazionale. Con la tradizionale iniziativa "Impianti Aperti ai Cittadini" ISES ITALIA promuove l'apertura al pubblico delle "oasi energetiche" italiane, invitando a conoscere da vicino impianti eolici e idroelettrici, centrali geotermiche e a biomasse, sistemi solari termici e fotovoltaici. Si tratta di un importante evento organizzato ogni anno in collaborazione con gli operatori nazionali del settore, dalle grandi aziende alle piccole imprese, con gli enti locali e i privati cittadini che aderiscono aprendo al pubblico i propri impianti, illustrandone le caratteristiche e organizzando iniziative di informazione, eventi locali, intrattenimenti, attività didattiche per le scuole. L'iniziativa "Impianti Aperti ai Cittadini" è anche un invito a scoprire le risorse del territorio: gli impianti che producono energia pulita possono essere inseriti ed integrati nell'ambiente naturale e costruito senza danneggiarlo, rappresentando un valore aggiunto ed una opportunità di sviluppo.

 

Come partecipare: per il pubblico e le Scuole.

L’elenco degli "Impianti Aperti" per l'edizione 2005 viene periodicamente aggiornato in base alle adesioni dei gestori. Per ogni impianto viene riportata una breve descrizione della tecnologia usata, della sua applicazione e delle sue caratteristiche tecniche, oltre a riferimenti e contatti del proprietario/gestore, con tutte le informazioni su come raggiungere l'impianto e su eventuali iniziative organizzate in occasione de "I Giorni delle Rinnovabili". Il pubblico interessato può quindi consultare l’elenco per conoscere gli impianti aperti più vicini e contattare direttamente i gestori per la visita. La partecipazione per il pubblico e per le scuole è completamente gratuita.

Come aderire: per Proprietari e Gestori di Impianti.

L’invito a partecipare all’iniziativa è rivolto a tutti i Soci di ISES ITALIA, agli enti pubblici e privati proprietari e/o gestori di impianti di produzione di energia da rinnovabili. Per aderire è necessario prendere visione delle "Modalità di Adesione", quindi inviare la propria richiesta di adesione compilando on-line l’apposita “Scheda Impianto” con tutte le informazioni utili al pubblico per la visita: località, tipologia e caratteristiche dell’impianto, disponibilità di apertura, contatti del personale di riferimento, eventuali iniziative collegate previste.

Apr 20 2005

Lavori forestali: seminario di studio promosso da IREALP e Regione

IREALP organizza, su incarico della Direzione Generale Agricoltura della Regione Lombardia, un seminario dal titolo "I lavori agro-forestali in amministrazione diretta" che si svolgerà a Milano, il 5 maggio 2005, presso l'Auditorium del Consiglio Regionale in viale Restelli 4. La partecipazione al seminario è gratuita. Per informazioni contattare la Segreteria Organizzativa di IREALP via e-mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 848.800.905.

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Sito Internet: www.irealp.it;  www.gpslombardia.it

Apr 11 2005

"SUPER QUARK" a Tirano per un documentario sul Teleriscaldamento

Una troupe della popolare trasmissione televisiva di Pero Angela per due giorni ospite della società del Teleriscaldamento per girare le immagini di un servizio speciale dedicato all'energia pulita prodotta dalla biomassa e per conoscere i segreti delle centrali di Sondalo e Tirano.

 

 

Un volo in elicottero sulla media e alta Valtellina per vedere dall'alto le centrali di Sondalo e Tirano inserite nel loro contesto ambientale e per osservare boschi, vigneti, frutteti della valle dell'Adda che producono parte della biomassa consumata dalle centrali della Teleriscaldamento Spa. Quindi una serie di riprese accurate di tutti i diversi processi che si svolgono fuori e dentro le centrali, il conferimento della biomassa ed il suo trattamento, l'alimentazione delle centrali, la produzione di energia. Per due giorni il 4 e 5 aprile una troupe di Super Quark, la popolare trasmissione divulgativa di Piero Angela, è ospite della Tcvvv Spa per girare le immagini del servizio/documentario che andrà in onda in una delle puntate della serie estiva 2005 del programma di Rai 1. La troupe, guidata dal regista Marco Rosi con l'operatore Daniele Castoldi ed il tecnico Massimiliano Marcon, ha dedicato la mattinata di lunedì 4 aprile alle riprese aeree e ad una parte delle prime riprese esterne; il sorvolo della valle è stato effettuato con un elicottero dell'Elitellina pilotato da Maurizio Folini messo a disposizione dalla società durante il quale il presidente della Tcvvv Walter Righini ha illustrato vari aspetti del progetto energetico a biomassa di Sondalo e Tirano. Nel pomeriggio di lunedì 4 aprile e nella mattinata di martedì 5 aprile il resto delle riprese e delle interviste. Il servizio andrà in onda tra giugno settembre 2005.

  

 

Il servizio che Super Quark dedicherà al progetto teleriscaldamento in Alta Valtellina viene realizzato a quasi 10 anni di distanza (era il 1997) dal primo documento realizzato su iniziative legate al teleriscaldamento. Lo stesso regista si era occupato della centrale di La Villa in alto Adige ed oggi intende approfondire le dinamiche che hanno portato alla grande crescita della diffusione dei piccoli impianti di produzione di energia alimentati a biomassa. La biomassa che proviene in particolare dai boschi (bruciati o bostricati), da vigneti e frutteti, dalle segherie: cioè dall'ambiente e dal territorio dentro il quale le centrali sono inserite. Un concetto importante evidenziato da Walter Righini nel corso delle riprese e delle interviste.

 

Apr 04 2005

Ospiti della TCVVV SPA gli industriali della Provincia di Sondrio per l'assemblea annuale della sezione Metalmeccanica dell'Unione

 

Si è riunita mercoledì 23 marzo 2005, presso gli uffici della Società Teleriscaldamento Coogenerazione Valtellina, Valchiavenna e Valcamonica Spa a Tirano, l'annuale assemblea della sezione metalmeccanica dell'Unione Industriali della Provincia di Sondrio presieduta da Raffaele De Peverelli. All'incontro, chiamato ad approfondire la situazione e le prospettive del comparto ed a rinnovare le cariche al vertice dell'associazione per il prossimo biennio, hanno preso parte i rappresentanti di una decina delle più importanti aziende metalmeccaniche di Valtellina e Valchiavenna: Massimo Moltoni della Baltimore, Giovanni Boccardi della Carcano, Andrea Bauco della DEG Italia, Raffaele De Peverelli della FIC, Angelo Colombini della Metval, Gianfranco De Giambattista della omonima Officina, Andrea Fontana della Riello, Roberto Klug della Siderval, Sergio Ravelli della TICIENNE, il direttore dell'Unione Industriali Marco Credaro, il responsabile sindacale Giorgio Petrelli ed il presidente della TCVVV Walter Righini che ha fatto gli onori di casa.

L'invito agli industriali metalmeccanici prevedeva anche uno scambio di idee, prima dell'assemblea, sui temi dell'energia legata alle fonti rinnovabili, quella di cui si occupa, con teleriscaldamento e coogenerazione (primo impianto in Italia del genere), proprio la TCVVV Spa. Il presidente Righini ha risposto a molti quesiti, non solo di carattere tecnico, che i colleghi delle aziende industriali metalmeccaniche di Valtellina e Valchiavenna hanno posto. In particolare sulla tipologia di biomassa utilizzata e sulle fonti di approvvigionamento delle centrali Tcvvv; il presidente Righini ha ricordato come la fonte principale siano segherie e boschi (anche quelli malati), come sia stato avviato un programma sperimentale che riguarda le potature dei frutteti e delle vigne, come sia stato accettato anche il conferimento della "pula" (ovvero lo scarto di lavorazione del grano saraceno), come sia stato portata a Tirano anche la biomassa prodotta dalla pulizia del Parco Reale di Monza.

La discussione e lo scambio di idee sono stati accompagnati da una visita ai diversi settori della centrale di Tirano con l'ing. Alessandro Brè che si è soffermato in particolare sulla parte tecnica. Gli industriali presenti all'assemblea hanno potuto assistere alle diverse fasi del ciclo: dal conferimento della biomassa al suo trattamento, è stata effettuata una dimostrazione del lavoro della cippatrice, sono stati visti in azione i mezzi che trasportano il cippato dalla segherie, è stata effettuata una visita agli impianti ed alle caldaie con una riflessione attenta sui benefici energetici che una simile iniziativa è stata in grado di produrre. L'interesse è stato generale così come l'apprezzamento manifestati da parte di qualificati rappresentanti del mondo industriale che - ha osservato il presidente Righini - conoscono a fondo gli argomenti e le problematiche.

   

 

 

 

Mar 24 2005

Tirano : continuano le visite alla Centrale

 

SOPRA - La visita alla Centrale di Tirano del teleriscaldamento di una delegazione di amministratori della Comunità Montana della Valcuvia (VA) e del Comune di Asiago avvenuta mercoledì 16 marzo 2005. Il presidente Walter Righini ha illustrato tutto il ciclo produttivo.

SOTTO - Ancora una visita per conoscere l'attività della centrale del teleriscaldamento. Una delegazione del Comune di Briosco guidata dal Sindaco Avv. Andrea Folco ha visitato la Centrale di Tirano nella giornata di martedì 22 marzo.

   

Mar 22 2005

Energia prodotta da Biogas: l'esperienza di campo Tures sotto gli occhi di una delegazione valtellinese. Idea buona anche per la Valtellina.

Una folta delegazione valtellinese (in rappresentanza di associazioni ed istituzioni, come la Coldiretti, il Comune di Villa di Tirano, il Comune di Sondalo, la società TCVVV con rappresentanti degli industriali e degli imprenditori agricoli della provincia di Sondrio) ha visitato venerdì 25 febbraio 2005 gli impianti e la centrale energetica funzionante a biogas (di produzione agricola) attiva nel Comune altoatesino di Campo Tures. Scopo della visita è stato quello di approfondire la conoscenza di una tecnologia che potrebbe essere applicata anche a realtà della provincia di Sondrio. Vi sono infatti zone a forte vocazione agricola nelle quali il problema dello smaltimento dei liquami prodotti nei diversi allevamenti agricoli presenti potrebbe trasformarsi in opportunità: a Campo Tures il biogas serve ad alimentare una centrale energetica e lo stesso potrebbe avvenire anche nell'area della media Valtellina. La visita agli impianti del comune altoatesino - come ha sottolineato il presidente della società per il Teleriscaldamento, Walter Righini - è stata particolarmente produttiva proprio per la serie di informazioni e di conoscenze dirette che la delegazione valtellinese ha potuto acquisire. L'idea di sfruttare anche in Valtellina le possibilità del biogas di produzione agricola sarà approfondita in ulteriori incontri.

     

Feb 25 2005

Articoli più letti:

Partner

               

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie. Scopri di più.