news

news (166)

Assemblea dei Soci della Teleriscaldamento, Coogenerazione Valtellina, Valchiavenna, Valcamonica SPA

Con oltre il 98% dei voti approvato il bilancio e confermati il consiglio e gli organismi statutari.

 

L'Assemblea dei soci della TCVVV Spa ha approvato con il 98.16% dei voti il bilancio 2004-2005 che si chiude con un utile di 403.000 euro. Con la stessa percentuale di voto favorevole sono stati confermati con voto palese, il consiglio di amministrazione uscente ed il collegio sindacale. Il apertura della seduta il presidente Walter Righini ha illustrato la relazione che il consiglio di amministrazione ha predisposto offrendo una panoramica sul lavoro svolto nel triennio 2002-2005 e nell'ultimo esercizio.

Per la relazione vi rimandiamo alle pagine dedicate nella sezione riservata alle ASSEMBLEE della Tcvvv Spa.

Il dr. Mirko Bonaso, con una serie di elaborazioni grafiche, ha poi illustrato ai soci il documento contabile, con il bilancio di esercizio 2004/2005, il rendiconto finanziario, la relazione del collegio sindacale e la relazione della società di revisione Mazars & Guerard. I principali dati economici sono riassunti nella relazione del CdA.

L'intervento del vicepresidente Carlo Zuanazzi nel dibattito assembleare.

  

Il dibattito ha registrato diversi interventi. Il primo è stato quello del vicepresidente Carlo Zuanazzi che ha manifestato il suo disappunto per la serie di "gravi dichiarazioni alla stampa" che hanno preceduto l'assemblea: "accettiamo volentieri critiche costruttive - ha detto - ma non critiche che trascendono negli attacchi personali e quasi negli insulti". Riccardo Duccoli ha espresso soddisfazione per i risultati ottenuti, il rilievo conquistato dalla società e la soddisfazione dell'utenza, richiamando il CdA ad una attenzione particolare sui costi di gestione e sull'indebitamento. Al riguardo il presidente Righini ha spiegato come l'indebitamento della società sia il frutto di una costante richiesta di sviluppo da parte degli utenti e da sempre maggiori richieste. "Potrebbe essere più vantaggioso fermarsi, ma probabilmente non sarebbe la scelta giusta per la crescita della società".

Il socio Paolo Oberti (0.011% delle quote, consigliere di amministrazione di AemSpa) ha espresso in assemblea critiche che aveva già proposto a mezzo stampa circa il concentramento di cariche nella figura del presidente Righini. "Sono state scelte del consiglio di amministrazione che non hanno impedimenti di legge" è stato risposto osservando come altre società si comportano in modo analogo. "Sono disposto a farmi da parte se l'assemblea lo chiederà - ha detto Righini - ma non accetto critiche che non hanno alcun reale fondamento al lavoro svolto". Paolo Oberti ha fatto anche osservazioni formali alla formulazione del bilancio. "La tenuta contabile è stata certificata come del tutto conforme alla norma da parte della società alla quale ci siano volontariamente sottoposti" ha risposto Mirko Bonaso.

Il coordinatore del patto sindacale Gianni Passarella ha difeso l'operato del CdA e del presidente Righini osservando come la TCVVV "sia l'unica vera rivoluzione industriale degli ultimi decenni in provincia di Sondrio". A proposito della serie di interventi sulla stampa che hanno preceduto l'assemblea Passarella si è domandato quale fosse la regia "dietro ad un simile concerto; nel patto sindacale nessuna fibrillazione e nessun cedimento all'appoggio del CdA e del presidente". Il sindaco di Tirano Pietro Del Simone e quello di Sondalo Valente Togni hanno manifestato apprezzamento per il lavoro svolto dalla società e per il ruolo avuto "nel migliorare la qualità dell'ambiente ed anche - ha detto Del Simone - nel promuovere l'immagine della nostra cittadina". Per Togni "tutti gli imprenditori vorrebbero avere una società con gli indicatori economici della Tcvvv". L'Assemblea, su proposta della commissione allo scopo costituita e sulla base della relazione presentata dal consigliere Massimo Ielitro, ha poi approvato la proposta di acquisto di azioni proprie. Per Gianni Passarella "è un segnale forte di attenzione della società ai propri soci che possono avere difficoltà con le azioni"; per Paolo Oberti una operazione da non fare per ulteriore rischio di indebitamento. La proposta è stata approvata con oltre il 98% dei voti a favore.

      

Gen 21 2006

Convocata l'Assemblea dei Soci della Teleriscaldamento, Coogenerazione Valtellina, Valchiavenna, Valcamonica SPA: si riunisce il 21 gennaio a Sondalo

E' stata fissata la data dell'Assemblea annuale della Teleriscaldamento Coogenerazione Valtellina, Valchiavenna, Valcamonica Spa. I signori azionisti sono convocati

in prima convocazione per il giorno 20 gennaio 2006 alle ore 9,30 ed in seconda convocazione per il giorno21 gennaio 2006 alle ore 9,30 Presso la sala del Palazzetto Polifunzionale di Sondalo (So) in Via Verdi 2

per discutere sul seguente Ordine del Giorno

1) Esame bozza di Bilancio al 30 settembre 2005;

2) Relazione del Collegio Sindacale;

3) Approvazione Bilancio e destinazione delle risultanze;

4) Proposta di Acquisto azioni proprie;

5) Rinnovo cariche sociali ai sensi dell’art. 2364 c.c..

Potranno intervenire all’Assemblea gli Azionisti iscritti nel libro dei soci almeno due giorni prima di quello fissato per l’assemblea e quelli che hanno depositato nel termine stesso le loro azioni presso la sede sociale o i seguenti istituti di credito: Banca Intesa, Banca Popolare di Sondrio, Credito Valtellinese, Banca di Valle Camonica. (ai sensi dell’art.12 dello Statuto). Gli azionisti potranno presenziare all'assemblea di persona o per delega.

Gen 09 2006

In visita a Tirano da Syracuse (USA)

Anche per realtà tecnologicamente avanzate come quella degli Stati Uniti il progetto del Teleriscaldamento in Alta Valtellina rappresenta un modello da osservare e conoscere. Accompagnati dai Prof. Ing. Mario Gaia e dal Dott. Ing. Alessandro Foresti del Politecnico di Milano, nella giornata del 6 dicembre hanno visitato la Centrale di coogenerazione di Tirano il Manager Aerotermo Joost J. Brasz ed il Principal Engineer Vishnu Sishtla dell'azienda americana CARRIER Corporation con sede a Syracuse N.Y. Agli ospiti sono state mostrate le diverse fasi di produzione di energia e calore; il presidente della Tcvvv, Walter Righini, e l'ing. Alessandro Brè hanno mostrato agli ospiti l'intero ciclo di produzione energetica alimentato da biomassa. Estremamente positivi i commenti degli ospiti americani che, ringraziando per l'opportunità offerta di visitare e conoscere un "impianto eccellente", lo hanno definito "bello e pulito, impressionante".

   

Dic 06 2005

La televisione della Svizzera Italiana dedica un reportage al Teleriscaldamento

Sabato 3 dicembre una troupe della televisione della Svizzera ha realizzato un reportage sul teleriscaldamento a Tirano. E' stato effettuato un servizio sulla centrale e sulla filiera legno-energia evidenziando le tecnologie applicate per la produzione energetica utilizzando fonti rinnovabili e sono state effettuate interviste ad alcuni utenti del teleriscaldamento di Tirano. Il servizio verrà messo in onda dalla TSI il giorno 13 dicembre.

Dic 03 2005

Tirano: in visita alla Centrale da Brescia

Nella giornata di lunedì 28 novembre la Centrale di Tirano ha ricevuto la visita dell'Assessore al Turismo della Provincia di Brescia, Riccardo Minini, accompagnato dal Sindaco di Angolo Terme, Mario Maigettie, e dagli imprenditori Gianluca Renna e Andrea Gatti. Mentre cresce il dibattito sulla questione energia in Italia, il progetto della società Teleriscadamento Valtellina, Valchiavenna e Valcamonica continua ad essere punto di riferimento per tecnici ed amministratori.

Nov 28 2005

Tirano: Delegazione della Valmalenco in visita alla Centrale

Una delegazione di idraulici e tecnici della Valmalenco ha visitato la Centrale di Tirano del teleriascaldamento nella giornata di sabato 26 novembre. Vivo l'interesse per le tecnologie utilizzate per la produzione di calore con fonti rinnovabili. La visita è stata guidata dall'ing Alessandro Brè.

Nov 26 2005

Delegazione dell'assessorato all'agricoltura della provincia di Varese in visita alla centrale di Tirano

Modello e laboratorio di idee: la centrale e gli impianti della società Teleriscaldamento Valtellina, Valchiavenna e Valcamonica continua ad essere meta di importanti visite istituzionali. In attesa del seminario tecnico del 16 dicembre, nella giornata del 22 novembre è arrivata a Tirano una delegazione della Provincia di Varese. L'Assessore all'agricoltura, caccia e pesca della Provincia di Varese dott. Bruno Specchiarelli, accompagnato dai suoi più stretti collaboratori e dal Presidente delle Ditte Boschive della Lombardia Livio Bozzolo ha osservato da vicino tutta la filiera del teleriscaldamento ed ha visitato con particolare interesse la centrale di cogenerazione. Al termine della visita ha espresso un commento lusinghiero: "ho con piacere visionato questo impianto all'avanguardia nel suo genere; mi auguro che anche la Provincia di Varese possa a breve avere un impianto a biomassa".

 

Nov 22 2005

Visita Delegazione della Regione Marche alla Centrale del Teleriscaldamento di Tirano

Gli impianti della società Teleriscaldamento Valtellina, Valchiavenna e Valcamonica Spa continuano ad essere al centro dell'interesse di amministratori locali e di tecnici oltre che di ricercatori. Giovedì 20 ottobre a Tirano i vertici della Tcvvv e lo staff tecnico hanno accolto ed accompagnato in una articolata visita agli impianti una nutrita delegazione della Regione Marche e dell'Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche, guidate dal Dott. Andrea Bordoni e dal prof. Ing. Giovanni Riva dell'università di Ancona.

La visita non ha riguardato solo impianti ed attrezzature, ma anche e soprattutto il ciclo di produzione e lavorazione presentato dal presidente Walter Righini e dall'ingegner Alessandro Brè, dal lavoro della cippatrice al carico della biomassa alla produzione di calore ed energia elettrica. Gli ospiti si sono soffermati, con puntuali domande, sulle origini ed i primi passi dell'iniziativa, sulla provenienza dell legname trasformato in cippato, sui benefici ambientali per il territorio e naturalmente sui benefici economici e gestionali per l'utenza.

Dopo la cena tipica valtellinese la delegazione ha lasciato la provincia nella mattinata di venerdì 21 diretta a Prato allo Stelvio per visitare la entrale a biogas realizzata nel comune altoatesino.

   

Ott 21 2005

Nessun aumento di tariffe per il prossimo anno. Continuano a crescere gli allacciamenti, Positivo il rapporto con il territorio e l'ambiente.

Il presidente della Tcvvv Spa ha anticipato nel corso di una conferenza stampa che non vi saranno, per gli utenti del teleriscaldamento di Sondalo e Tirano, aumenti tariffari per i prossimi 12 mesi. "Non ci sono stati gli aumenti che lo scorso anno ci hanno costretto a praticare un aumento del 9.88%; né il cippato, né i costi di personale hanno subito variazioni e quindi il consiglio di amministrazione ha deciso di lasciare invariate le tariffe per i prossimi mesi". Una notizia importante per gli oltre 800 utenti della Società, se si considera che il costo del gasolio negli ultimi mesi ha subito un incremento percentuale notevole. Oggi, per gli utenti del teleriscaldamento, il risparmio può arrivare anche al 50%. Ed a proposito di risparmio, l'on. Scherini ha confermato che nella finanziaria 2006 si è adoperato per confermare la serie di sconti ed agevolazioni previste per gli utenti del teleriscaldamento. Rispondendo alle domande della stampa, il presidente Righini ha confermato che la Società si sta impegnando in diverse altre iniziative, sia in provincia (impianto di Santa Caterina e progetti per Vuilla di Tirano da definire) che fuori provincia (con la partecipazione a progetti a Varese). E mentre migliora la situazione determinata dai crediti di imposta maturati nei confronti dello stato a fronte degli sconti concessi all'utenza, si consolida il rapporto con il territorio e l'ambiente: da sottolineare che sono 50.000 i quintali di biomassa che provengono dalla coltivazione dei boschi della Valtellina e che soprattutto cresce la quantità di emissioni in atmosfera risparmiate attraverso il teleriscadamento. Particolare soddisfazione è stata espressa a proposito delle sempre più numerose visite agli impianti di Sondalo e Tirano ed al sistematico coinvolgimento della società e della Fiper per convegni, manifestazioni e consulenze: il progetto Tcvvv è diventato riferimento fondamentale a livello regionale e nazionale.

Ott 12 2005

Rotary Club di Bormio e Sondrio a Tirano per una speciale visita agli impianti ed alle Centrali di Teleriscaldamento e Coogenerazione

Gli incontri conviviali dei Rotary Club servono anche per proporre momenti di riflessioni si argomenti diversi e soprattutto di conoscenza di esperienze diverse. Gli impianti e le centrali di Tirano della Teleriscaldamento Coogenerazione Valtellina, Valchiavenna e Valcamonica Spa sono stati il tema di approfondimento della riunione conviviale dei Club Rotary Contea di Bormio e Sondrio. "Stavolta abbiamo deciso di proporre l'incontro con una realtà produttiva importante della nostra provincia, una iniziativa che si sta facendo conoscere in tutto il mondo per la sua qualità e per la sua innovazione tecnologica" riferiscono i promotori dell'incontro. Una cinquantina i partecipanti che hanno potuto conoscere le diverse fasi della produzione di energia da biomassa, guidati nella visita dal presidente Walter Righini e dallo staff di tecnici della società. Particolare interesse è stato rivolto alle scelte tecniche ed innovative, ai meccanismi di produzione, alla filosofia ambientale che è posta alla base dell'intero progetto: "molti del partecipanti non conoscevano, se non per sentito dire, questa iniziativa; davvero positiva è stata l'impressione ottenuta".

  

Ott 08 2005

Articoli più letti:

Partner

               

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie. Scopri di più.