news

news (166)

Progetto ASPIRE: agli amministratori ed operatori della Val di Scalve presentate le esperienze di Tirano, Sondalo e Sana Caterina

Una nutrita delegazione di amministratori, operatori ed imprenditori della Val di Scalve (Schilpario, Vilminore, Colere, Scalve) ha visitato nella giornata di venerdì 14 settembre gli impianti di produzione della società Tcvvv di Tirano e Sondalo e la centrale in costruzione di Santa Caterina Valfurva. Ad accompagnare e guidare gli ospiti nello speciale educational tour il presidente della società Walter Righini con i tecnici e gli operatori della Tcvvv, Aldo Deias (Regione Lombardia) e Giovanni Riva (Comitato Termotecnico Italiano).

     

 

A TIRANO - Il presidente Walter Righini con Giovanni Riva, Aldo Deias ed i sindaci di Tirano, Pietro Del Simone, e Villa di Tirano, Giacomo Tognini, hanno accolto nella sala riunioni della Tcvvv la delegazione degli ospiti della Val di Scalve per un primo incontro ed una presentazione della società. Il presidente Righini ha sottolineato l'importanza di sviluppare progetti energetici (come il teleriscaldamento da biomassa) capaci di coinvolgere il territorio e le sue risorse ambientali. Per il dirigente della Regione Lombardia Aldo Deias l'esempio degli impianti valtellinesi sta a dimostrare la strada delle energie rinnovabili si può percorrere con successo. E riguardo alla strada percorsa a Tirano il sindaco Pietro Del Simone ha sottolineato come il progetto del teleriscaldamento abbia iniziato a muovere i primi passi tra entusiasmo e tanti dubbi: "il sostegno della Regione, la lungimiranza della società, la tenacia delle amministrazioni che si sono succedute hanno portato il frutto che oggi vediamo: il successo di quel progetto è diventato oggi un esempio per tutti".

Il sindaco di Villa di Tirano Giacomo Tognini ha spiegato cosa ci si prepara a fare nel suo comune: piccoli, ma significativi impianti di cui uno capace di risolvere anche un problema come quello dei liquami prodotti dalle aziende agricole, che da rifiuto spesso difficile da smaltire potranno diventare risorsa energetica: "noi a questi progetti, alla luce dei successi di Tirano e Sondalo, ci crediamo". Giovanni Riva e Walter Righini hanno poi risposto a diverse domande riguardanti la gestione degli impianti, le caratteristiche tecniche, gli impegni economici, il rendimento mettendo in evidenza alcuni concetti importanti: quello della filiera bosco-legno rilanciata, quello della valorizzazione delle economie locali (come le segherie o la raccolta delle potature), quello dell'azionariato diffuso (gli utenti sono anche soci) che sostiene la società, quello della fondamentale partecipazione degli enti pubblici.

   

 

A SONDALO - Il sindaco Valentino Togni ha accolto e salutato gli ospiti della Val di Scalve sulle porte della centrale di Sondalo. Ha ricordato le vicissitudini amministrative, anche i contrasti e le diffidenze, che hanno accompagnato la realizzazione di un progetto che oggi consente ai cittadini ed all'ente pubblico un forte risparmio. "La nostra, anche se vi sono state difficoltà, è stata davvero una scommessa vinta: oggi i risultati, soprattutto in termini di risparmio energetico, si vedono". Nel corso della visita a Sondalo il sindaco ha ricordato (come era accaduto anche per Tirano) come l'ente pubblico abbia saputo sfruttare gli interventi legati alla realizzazione della rete del teleriscaldamento per effettuare anche una serie di opere pubbliche principalmente legate all'ammodernamento ed alla riqualificazione dei sotto servizi.

     

A SANTA CATERINA VALFURVA - La delegazione della Val di Scalve ha potuto vedere un cantiere ancora aperto impegnato nella realizzazione di un impianto che potrebbe al meglio rappresentare l'esempio per le realtà legate al "progetto Aspire". Un sito relativamente raccolto (4 km di rete) con un centinaio di utenze. Una realtà turistica inserita nel Parco dello Stelvio che dalla prossima stagione invernale potrà spendere il teleriscaldamento e l'abbattimento dell'inquinamento atmosferico come elementi di qualità ambientale nel suo progetto turistico. Il sindaco Gianfranco Saruggia ha sottolineato l'importanza del progetto che ha raccolto dalla precedente amministrazione e portato avanti, mettendo l'accento sulla collaborazione pubblico-privato in questa operazione. Sulla stessa lunghezza d'onda l'ex vicesindaco Carmelino Puntel (oggi presidente del Consorzio Forestale Alta Valtellina) che ha ribadito, con quella del teleriscaldamento, l'importanza della cura e manutenzione del patrimonio boschivo. Con lui anche Gino Antonio Giudici, presidente della Onlus Valtellina Ambiente che ha ricordato il ruolo del teleriscaldamento nell'attivazione di iniziative, progetti ed attività ambientali.

CONSIDERAZIONI FINALI - "E' stata una esperienza molto positivia - ha dichiarato a margine della tavola rotonda organizzata a Santa Caterina durante la visita della delegazione della Val di Scalve il presidente di quella comunità montana Franco Belingheri - che ci ha consentito di trovare alcune risposte alle questioni che le nostre comunità e noi amministratori ci siamo posti e ci poniamo. Siamo stati ben consigliati; ora dobbiamo decidere quale è per noi la soluzione migliore". Walter Righini, Giovanni Riva ed Aldo Deias hanno integrato consigli ed informazioni dichiarandosi disponibili per ulteriori approfondimenti anche progettuali. Ed in conclusione dell'incontro - definito da tutti molto positivo - il sindaco di Sondalo Valentino Togni ha invitato gli amici della Val di Scalve a "non aver paura perchè eravamo pochi anche noi all'inizio, con il sostegno anche di qualche amico della vostra comunità che è socio della Tcvvv; questo è un progetto che farà il bene delle comunità e dei cittadini".

Set 14 2007

Giornata di approfondimento sul teleriscaldamento e le energie rinnovabili in Valtellina

Venerdì 14 settembre avrà luogo una importante visita guidata agli impianti di teleriscaldamento e produzione energetica attraverso fonti rinnovabili realizzati (o in fase avanzata di realizzazione) da parte della Teleriscaldamento Coogenerazione Valtellina, Valchiavenna Valcamonica. Il programma prevede la visita guidata alle centrali di Tirano prima e di Sondalo poi a a cui seguirà il trasferimento a Santa Caterina per la visita al sito ove si sta realizzando l'impianto che riscalderà la stazione turistica di Santa Caterina Valfurva.

Dopo la breve pausa per il pranzo, alle 14.30 è previsto un approfondimento con la presentazione della società TCVVV alla delegazione degli ospiti della Val di Scalve (ove viene proposta la realizzazione di analoghe iniziative nell'ambito del programma europeo Aspire), la presentazione delle esperienze dei sindaci dei comuni coinvolti nei programmi e progetti del Teleriscaldamento, la presentazione dello stato di avanzamento dei progetti in corso, la discussione aperta con i tecnici della TCVVV e con il CTI (Comitato Termotecnico Italiano) sui vari aspetti tecnico-economici relativi agli impianti e alle modalità di gestione.

Set 11 2007

Visite alla Centrale di Tirano: Ospite il General Manager di Mitsubishi

Importante ed interessante visita alla centrale di Tirano del teleriscaldamento nella giornata del 16 maggio 2007. Il Sig. Nobuo Imai General Manager Environmental Plant, responsabile Ambiente in tutta Europa ed area mediterranea della MITSUBISHI, accompagnato dall'Ing. Paolo Michelotti di Demont-Gesco, ha visitato la centrale di teleriscaldamento e cogenerazione di Tirano. Mitsubishi è leader mondiale in impianti di desolforazione ed ha la maggior esperienza nel mondo in impianti di "cattura della CO2" per utilizzo nella produzione di bevande, ghiaccio secco ed industriale nelle saldature. E' stata espressa dal Sig. Nobuo molta ammirazione al Presidente della Tcvvv Spa Walter Righini per gli impianti realizzati in Valtellina ed è stata ipotizzata la verifica di una possibile futura collaborazione in ambito ambientale sia con la Società sia con altri associati alla FIPER volendo MITSUBISHI entrare attivamente con il proprio know out nel mercato Italiano in detto settore.

Mag 16 2007

Visite alla Centrale di Tirano: Delegazione Coldiretti delle province lombarde a Tirano

Energia sostenibile, fonti rinnovabili, potenzialità dell'agricoltura con le sue risorse anche in campo energetico. Sono argomenti che hanno interessato la visita e gli incontri della visita, organizzata dalla Regione Lombardia attraverso le direzioni generali di Agricoltura e Ambiente, che si è svolta nella giornata di lunedì 7 maggio alla Centrale di Teleriscaldamento di Tirano. Una visita di particolare interesse alla quale hanno preso parte 25 operatori della Coldiretti giunti delle Province lombarde di Lodi, Bergamo, Brescia, Milano, Mantova, Cremona oltre che tecnici e dirigenti di Ersaf ed ARPA, organizzazioni regionali che si occupano direttamente delle problematiche agricole ed ambientali. Dopo la visita alla centrale ed agli impianti di Tirano, agli ospiti sono stati illustrati i programmi della società; tra questi il nuovo impianto a biogas che verrà realizzato in Comune di Villa di Tirano per il quale è stato manifestato interesse particolare. Nelle foto alcuni momenti della visita.

  

Mag 07 2007

Visite alla Centrale di Tirano

Nell'ambito delle visite e degli incontri guidati agli impianti della centrale di Tirano, la TCVVV ha accolto venerdì 4 maggio le classi quinte della scuola primaria dell'Istituto A. Racchetti di Sondrio (nella foto).

Mag 04 2007

Visite alla Centrale di Tirano: Ospiti della TCVVV i pensionati del Credito Valtellinese

Gradita visita del Gruppo Pensionati del Credito Valtellinese alla Centrale Cogenerativa di Tirano Nella giornata di venerdì 14 aprile 2007 un nutrito gruppo di ex dipendenti del Credito Valtellinese (oltre cinquanta persone), accompagnato dai Sig. Gianfranco Raschi e Bruno Locatelli, ha visitato la centrale di teleriscaldamento di Tirano. Molto positive le considerazioni manifestate ne corso della visita; gli ospiti sono rimasti piacevolmente sorpresi del complesso di iniziative realizzate e dei risultati raggiunti. Il Presidente della Società, Walter Righini, al termine della visita - interrompendo brevemente il Consiglio di Amministrazione in corso di svolgimento - ha desiderato porgere ai visitatori, a nome della Società, un ringraziamento per l'interesse dimostrato nei riguardi delle realizzazioni della Tcvvv - sottolineando come i progetti messi in campo manifestino in particolare un profondo legame al territorio Valtellinese e più in generale una spiccata sensibilità ambientale.

  

Apr 14 2007

Visite alla Centrale di Tirano: Ospiti la scuola di Trezzano e Legambiente

Visita alla centrale del teleriscaldamento di Tirano da parte di una scolaresca di Trezzano a cui si sono aggiunti, nella giornata di sabato 31 marzo 2007, i rappresentanti regionali e nazionali dell'associazione Legambiente. Per i ragazzi la visita è stata occasione per conoscere un esempio concreto di attenzione all'ambiente attraverso la produzione di energia "pulita". Per i vertici di Legambiente (di seguito l'intervista su La Provincia di Sondrio) importanti valutazioni sul lavoro della Tcvvv e sui suoi progetti. Nelle immagini alcuni momenti della visita e l'incontro con Andrea Poggio.

   

Da La Provincia di Sondrio del 31 marzo 2007

"TIRANO (m.na.) Vertici nazionali di Legambiente in visita alla centrale del teleriscaldamento di Tirano. Presenti ieri in mattinata a Sondrio per un incontro, hanno approfittato della trasferta per visitare - su invito del presidente, Walter Righini - la struttura tiranese. «Abbiamo premiato questo impianto già nel 2002 - ha detto Andrea Poggio, vicedirettore generale dell’associazione ambientalista, già presidente di Legambiente Lombardia -. Allora era un caso isolato. Adesso, invece, ci si accorge di quanto quella scelta sia stata lungimirante, per tante famiglie e per l’indotto economico creato». Da qui l’invito, rivolto direttamente ai valtellinesi, innanzitutto a difenderlo - «anche dalle scalate esterne, perché è un piccolo gioiello», ha aggiunto Poggio, facendo evidentemente riferimento alla storia recente della società. «Siamo qui anche per ragionare insieme al presidente Righini su quello che si può fare per moltiplicare questi esempi», sempre il vicedirettore di Legambiente. Siamo pronti? «A guardare i numeri, sembrerebbe che in Italia siamo arrivati ultimi, invece la storia dice che siamo stati i primi, ma che poi ci siamo fermati - la sua riflessione -. Quando si parlava di introdurre la raccolta differenziata, si diceva che non saremmo mai riusciti a ottenere grandi risultati, invece ormai siamo diventati “svizzeri”. Spero che, per quanto riguarda lo sfruttamento delle fonti rinnovabili, sapremo diventare “austriaci”»."

Mar 31 2007

L'Assemblea dei Soci approva il bilancio 2005/2006, la relazione del presidente , la relazione del Collegio Sindacale

Riconvocata per il 10 marzo (dopo che la precedente riunione del 20 gennaio era stata rinviata a seguito dell'istanza dei soci bresciani ed alla conseguenze udienza presso il tribunale di Sondrio), l'Assemblea dei Soci della Tcvvv Spa ha approvato a larghissima maggioranza il bilancio al 30 settembre 2006 con la relazione del collegio sindacale. I documenti finanziari sono stati introdotti dalla articolata relazione del presidente Walter Righini che ha spiegato la complessa serie di attività svolte nel corso del 2006 da parte della Società.

Presso la sala riunioni della Banca Popolare di Sondrio a Tirano erano rappresentate 651.588 azioni pari al 75.01% del capitale sociale ed al 76.34% delle azioni depositate (che ammontano a 853.536).

L'Assemblea è stata introdotta dal presidente Walter Righini che ha letto la sentenza del giudice Fanfarillo di Sondrio con la quale è stato respinto il ricorso dei soci bresciani confermando la piena correttezza dell'operato della Società e dei suoi organi decisionali e gestionali. Il presidente Righini ha poi presentato la sua relazione con le cifre dell'attività svolta, l'energia prodotta, la biomassa consumata, le emissioni risparmiate.

L'esercizio 2006 si conclude con un utile prima delle imposte di 594.000 euro (+27.46%); il bilancio è stato certificato da Mazars & Guerard.

L'Assemblea ha approvato - oltre al Bilancio e la destinazione delle risultanze - la proposta acquisto azioni proprie (di cui verrà data più ampia comunicazione dopo la riunione del CdA), la nomina nel consiglio di amministrazione del prof. Giovanni Riva (ai sensi dell'art. 2386 c.c.) ed il conferimento alla Mazars & Guerard dell'incarico di controllo contabile per il triennio 2006-2009 e determinazione del compenso.

LA RELAZIONE DEI PRESIDENTE ED I DOCUMENTI DI BILANCIO.

Mar 10 2007

Riconvocata l'Assemblea dei Soci della Teleriscaldamento, Coogenerazione Valtellina, Valchiavenna, Valcamonica SPA

A seguito della decisione del Tribunale di Sondrio e della sentenza del giudice Fanfarillo che ha confermato la piena correttezza e legittimità delle decisioni e degli atti assunti dai vertici della società, dall'assemblea e dal Consiglio di Amministrazione (rispetto alle quale avevano obiettato avanzando ricorso i soci bresciani) è stata decisa la riconvocazione dell'Assemblea dei soci già convocata per il 20 gennaio e rinviata a fronte del ricorso e del conseguente esame da parte del Tribunale di Sondrio.

L'Assemblea Ordinaria della Tcvvv Spa è nuovamente convocata in prima convocazione per il giorno 9 marzo 2007 alle ore 9,00 ed in seconda convocazione per il giorno 10 marzo 2007 alle ore 10,00 Presso la sala riunioni della Banca Popolare di Sondrio Filiale di Tirano (So) in Piazza Cavour.

Ordine del Giorno:

1) Esame bozza di Bilancio al 30 settembre 2006;

2) Relazione del Collegio Sindacale;

3) Approvazione Bilancio e destinazione delle risultanze;

4) Proposta acquisto azioni proprie;

5) Nomina di un Amministratore ai sensi dell’art. 2386 c.c.;

6) Conferimento a Società di Revisione, ai sensi art. 2364 c.c., dell’incarico di controllo contabile per il triennio 2006-2009 e determinazione del compenso.

________________________________________

Potranno intervenire all’Assemblea gli Azionisti iscritti nel libro dei soci, almeno due giorni prima di quello fissato per l’assemblea, e che abbiano depositato nel termine stesso le loro azioni in originale presso la sede sociale o la Banca Popolare di Sondrio (ai sensi dell’art.12 dello Statuto). Gli azionisti potranno presenziare all'assemblea di persona o per delega. Si ricorda che, ai sensi dell’art 2370 comma 3 c.c., la Società provvede all’aggiornamento del Libro Soci previa richiesta formale del titolare da presentare presso la sede sociale o in occasione delle adunanze assembleari; a tal fine la Società mette a disposizione apposita modulistica.

Mar 01 2007

Incontri al Teleriscaldamento: Rai 3 per un reportage a Tirano

 

Teleriscaldamento, coogenerazione, fotovoltaico: la centrale di Tirano rappresenta un esempio di eccellenza lombarda nella produzione di energia da fonti rinnovabili e come tale è sempre più sotto i riflettori. Nella giornata del 31 gennaio una troupe di Rai 3 ha realizzato un importante reportage e una delegazione di ispettori ambientali della Romania ha voluto conoscere la struttura e gli impianti della Tcvvv.

Dopo quello realizzato a fine 2006 da Sky Tg 24, un altro reportage televisivo ha visto oggi protagonista il progetto teleriscaldamento di Tirano. Il giornalista Piero Cipriani, con l'operatore Dorin Ceclan e l'assistente Giorgia Batiloro, ha approfondito i diversi aspetti del complesso progetto che fa capo alla Tcvvv, dal teleriscaldamento alla produzione di energia elettrica attraverso la coogenerazione per finire con il più recente impianto fotovoltaico che rende la centrale di Tirano unica in Italia. Per meglio conoscere gli effetti del teleriscaldamento, accompagnata da Piero Belottini, la troupe ha visitato la Casa di Riposo di Tirano realizzando in quella sede un'altra parte del lavoro giornalistico.

 

 

Quello che è stato realizzato a Tirano, a Sondalo ed ora si sta realizzando a Santa Caterina è oggetto di attenzione delle più diverse categorie. Ospite a Bormio dell'Agenzia Regionale per l'Ambiente per un corso di aggiornamento che riguarda la normativa europea ed i protocolli ambientali, guidata dalla dr.ssa Teresa Magnani (direttore dell'Arpa di Sondrio) un gruppo di ispettori ambientali governativi della Romania a visitato strutture ed impianti della centrale di Tirano. Il presidente Walter Righini e l'ing. Alessandro Brè hanno raccontato dettagli tecnici e progetti, spiegando anche aspetti di controllo e monitoraggio. La Regione Lombardia, che con il governo rumeno ha messo in cantiere una serie di scambi che riguardano anche la formazione di tecnici ed amministratori della Romania (nuova entrata in Europa) ha individuato proprio nella centrale di Tirano uno degli esempi di eccellenza da proporre come esempio.

 

Gen 31 2007

Articoli più letti:

Partner

               

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie. Scopri di più.