Inaugura ufficialmente la Centrale di Coogenerazione di Tirano

Mag 14 2005

Presenti i diplomatici del Gruppo O.S.C.A.R., il Presidente della Provincia di Sondrio Fiorello Provera e i rappresentati delle municipalità di Sondalo e Tirano.

Sabato 14 maggio, nell'ambito della visita del gruppo di consiglieri agricoli presso le ambasciate accreditate a Roma che fanno parte del Gruppo Oscar, è stata ufficialmente inaugurata la centrale di coogenerazione (prima in Italia) di Tirano. L'inaugurazione è avvenuta nel cuore della visita valtellinese dopo le tappe in Alta Valle a Bormio, Valfurva, in Val Pola ed a Lovero (confezioni VIS) ed in Camera di Commercio con i rappresentanti della filiera agricolo-alimentare valtellinese.

I partecipanti alla visita: AUSTRIA, Natalie FEISTRITZER; BELGIO, Paul DEPAUW; CANADA, Simon DOYON; CINA HU Yanan e GUO Handi; DANIMARCA, Soeren SKAFTE e Glennys VALENTIN-HANSEN; FINLANDIA, Kaisa KARTTUNEN; FRANCIA, Sabina BIANCHINI; GERMANIA, Gerd JOHANNES; IRLANDA, Padraic DEMPSEY; PAESI BASSI, Heleen VAN ROOTSELAAR; PORTOGALLOJoao FREITAS; REP. CECA, Jozef ŠPÀNIK; SLOVACCHIA. Milan PAKŠI; SVEZIA, Christer WRETBORN e Margareta ARNESSON-CIOTTI; SVIZZERA, John RUHOFF; THAILANDIA, Pornprome CHAIRIDCHAI; per il Corpo Forestale: Franco COZZA, Giorgio CAVALLERI, Giuseppe FASCIOLO, Stefano SPADONI.

 

"Siamo qui per quattro giorni di visita intensa poichè siamo tutti impegnati a livello agricolo e abbiamo scoperto davvero magnifici paesaggi" Ha commentato così nella giornata d'ieri Paul Depauw, presidente gruppo Oscar, la visita in Valle iniziata a Bormio e conclusasi nel pomeriggio a Sondrio durante la quale vi è stata alle 12.30 l'inaugurazione ufficiale della centrale del Tcvvv di Tirano con il taglio del nastro da parte dell'onorevole Fiorello Provera, presidente Provincia di Sondrio e di Depauw. "Sono anni e anni che sentiamo dire che bisognerebbe fare qualcosa per l'ambiente e qui a Tirano è stato proprio fatto - ha proseguito Depauw - Siano stati noi a chiedere esplicitamente alla Regione di poter visitare il Teleriscaldamento. Vale davvero la pena di tentare questo sistema. E' importante dare sempre più valore a questi boschi, a questi ambienti che sono dei veri tesori da proteggere. Chiudo infine con un motto che diceva un collega cinese: occorre mantenere l'uomo sulla montagna perchè quando l'uomo scenderà dalla montagna scenderà anche la montagna". Dalle parole del presidente Depauw si evince chiaramente quanto gli illustri ospiti, diplomatici di 16 ambasciate, in questi giorni siano rimasti affascinati dalla bellezza dei paesaggi verdeggianti del territorio e soddisfatti dalla calorosa accoglienza a loro riservata. A colpirli anche la grande frana della Val Pola dell'87. Parole di meraviglia una volta arrivati alla centrale del Teleriscaldamento di Tirano, il primo impianto coogenerativo realizzato in Italia con utilizzo di sole biomasse di provenienza dalle segherie valtellinesi, Camune e dai boschi. A stupire gli illustri ospiti soprattutto i dati snocciolati dal presidente della centrale del Tcvvv Walter Righini riguardo la centrale tiranese e quella di Sondalo. Per quella tiranese: 20 MWTermici, 1,1MWelettrici, una rete di 25 Km con 438 utenti. Per la centrale di Sondalo: 10 MwTermici, una rete di 16 Km, 292 utenti. Righini ha ricordato inoltre che lo scorso anno sono stati prodotti 30 milioni di KWora termici a Tirano e 14 milioni a Sondalo. A Tirano sono stati prodotti 8,5 milioni di Kwora elettrici. Il consumo di biomassa della stagione del 2003/2004 è stato 175.000mcs pari a circa 400.000 quintali: il valore della biomassa acquistata è pari a 1.8 milioni euro e "questo importo è rimasto interamente in ambito locale". "Esprimo grande soddisfazione per questa manifestazione con ospiti così importanti che conferiscono pregio a Tirano/Sondalo ed all'intera Valtellina" - ha esordito Righini nel fare gli onori di casa - "Un grazie particolare va senz'altro alla Regione Lombardia in questa scommessa verde ci è stata sempre molto vicino. E stata da stimolo in certi momenti quando nutrivamo dei dubbi sull'andare avanti. La Regione Lombardia ci ha sempre spronato ed il risultato è sotto gli occhi di tutti: due centrali in Valtellina, una a Tirano, una a Sondalo. L'impegno ora è quello d'avviare un discorso di filiera con i boschi che da noi sono ormai abbandonati". Provera colpito dai dati forniti da Righini ha fatto sapere nel suo intervento che "Questa iniziativa ha come finalità non solo il risparmio energetico, ma anche la tutela ambientale. Tutto quello che va in questo senso trova favore dell'amministrazione pubblica". Della Vedova vicesindaco della città ha invece spiegato che "Tirano è bellissima con diversi punti d'eccellenza ed uno fra questi è l'impianto del Teleriscaldamento. L'impianto ha valenza ambientale poichè inquina meno", mentre il numero uno del comune di Sondalo Valentino Togni ha sottolineato che con il Teleriscaldamento "risparmia il 30 %. "Occorre valorizzare i nostri boschi che non devono dare solo svago, ma se possibile servire alla nostra economia" ha aggiunto Scherini. Un saluto a nome della giunta Regionale Lombarda e del vice presidente Viviana Beccalossi è stato infine rivolto ai presenti da Enrica Gennari. "Questo impianto mi ha sempre affascinato. E' un esempio del futuro. All'inizio sicuramente è stato un azzardo perchè nessuno avrebbe pensato di riuscire a finanziare un impianto di questo tipo ed invece ci siamo riusciti. Oggi l'Unione Europea lo propone nella nuova programmazione" ha concluso Gennari.

Gabriela Garbellini

        

Read 3520 times
Rate this item
(0 votes)

About The Author

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

Articoli più letti:

Partner

               

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie. Scopri di più.