Sezione informativa per i clienti:

INFORMAZIONI GENERALI PER IL CLIENTE

1. Modalità di allacciamento e di recesso

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha definito con il TUAR (allegato A alla deliberazione n. 24/2018/R/TLR del 18 gennaio 2018 e successive modifiche ed integrazioni, consultabile sul sito web www.arera.it) i criteri di determinazione dei corrispettivi di allacciamento e delle modalità di esercizio da parte del cliente del diritto di recesso per il periodo 2018-2021.

Nelle sezioni successive, in base alle indicazioni del TUAR, la società T.C.V.V.V. S.p.a. fornisce le informazioni relative alle modalità di allacciamento e di recesso dalla rete di teleriscaldamento a biomassa nel Comune di Tirano, Sondalo e Valfurva.

1.1. Modalità di allacciamento del cliente al teleriscaldamento

L’allacciamento di un cliente alla rete di teleriscaldamento prevede una serie di attività preliminari che partono dalla richiesta di preventivo da parte del cliente e si conclude con l’attivazione della fornitura del servizio.

Obiettivo di questa sezione è fornire al cliente le informazioni utili per valutare l’opportunità di procedere all’allacciamento alla rete di teleriscaldamento.

1.1.1. Attività incluse nel contributo di allacciamento

Sono incluse nel perimetro dall’allacciamento e nel relativo contributo versato dal cliente le seguenti attività:

  • Lavori di scavo e ripristino del suolo pubblico e privato.
  • Posa di tubazioni ed elementi accessori.
  • Fornitura, installazione, taratura ed avviamento della sottostazione di utenza.

1.1.2. Attività a carico del cliente

Sono a carico del cliente le seguenti attività:

  • Adeguamento e messa a norma dell’impianto elettrico ed idraulico.
  • Adeguamento dell’impianto interno di produzione/distribuzione di acqua calda sanitaria.
  • Qualsiasi altro intervento si renda necessario per il corretto funzionamento dell’impianto.

1.1.3. Attività opzionali eseguibili su richiesta del cliente

Su richiesta del cliente la società può realizzare anche altre attività, a fronte del pagamento di un corrispettivo ulteriore rispetto a quello indicato nel preventivo di allacciamento. In tal caso verrà elaborato un preventivo a parte.

1.1.4. Criteri di determinazione del corrispettivo

Per reti di nuova estensione posate secondo i programmi di ampliamento della società il corrispettivo di allacciamento è calcolato in base all’analisi economica delle attività di allacciamento pregresse, con una distanza massima di allacciamento del cliente richiedente dalla rete principale pari a 30mt e ripristini a terra/prato/asfalto. I tale caso, per le reti di Teleriscaldamento di Tirano, Sondalo e Santa Caterina Valfurva valgono gli importi a forfait riportati nella tabella sottostante in funzione della potenza dello scambiatore valutata sulla base della volumetria da allacciare e/o calcolo termotecnico.

POTENZA SCAMBIATORE

CORRISPETTIVO CONTRIBUTO DI ALLACCIAMENTO

15 KW

Euro 7.000,00

30 KW

Euro 7.840,00

50 KW

Euro 9.100,00

100 KW

Euro 12.000,00

150 KW

Euro 16.200,00

200 KW

Euro 18.000,00

250 KW

Euro 20.400,00

300 KW

Euro 22.800,00

350 KW

Euro 26.400,00

Per edifici con distanza superiore a quelle indicate e/o diramazione da una rete esistente già posata e/o variazioni dei ripristini e/o potenze maggiori di quelle riportate in tabella, non sarà possibile applicare corrispettivi a forfait. l corrispettivi del contributo di allacciamento saranno definiti sulla base di un preventivo specifico redatto a seguito di sopralluogo.

Nel caso di edifici il cui allacciamento richieda l’estensione o il potenziamento della rete esistente, nel preventivo saranno inoltre evidenziati in modo separato i costi per l’estensione e/o i potenziamenti della rete dai corrispettivi per l’esecuzione dell’allacciamento.

Agli importi indicati dovranno essere applicati gli sconti per l’allacciamento a reti di teleriscaldamento a biomassa indicati al successivo punto 1.1.5.

1.1.5. Sconti/agevolazioni applicate

Il cliente che si allaccia alla rete di teleriscaldamento nel Comune di Tirano, Sondalo e Valfurva, essendo questa alimentata a biomasse legnose vergini, gode di uno sgravio fiscale sul costo di allacciamento del valore di € 20,6583/kW calcolato sulla potenza installata ai sensi dell’art.29 della legge n.388 del 23 dicembre 2000.

1.1.6. Richiesta preventivo di allacciamento

Per inviare una richiesta di preventivo è necessario compilare il modulo Richiesta preventivo di allacciamento ed inviarlo all’indirizzo di posta Via Polveriera n°50 – 23037 Tirano (SO), o di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

In alternativa, è possibile fissare un appuntamento presso gli uffici amministrativi chiamando al numero 0342706278 dalle ore 8.00 alle ore 12.00 dal Lunedì al Venerdì, o inviando una mail al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

1.1.7. Accettazione del preventivo di allacciamento

Per accettare il preventivo di allacciamento è necessario compilare il modulo Accettazione preventivo di allacciamento ed inviarlo all’indirizzo di posta Via Polveriera n°50 – 23037 Tirano (SO), o di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

In alternativa, è possibile fissare un appuntamento presso gli uffici amministrativi chiamando al numero 0342706278 dalle ore 8.00 alle ore 12.00 dal Lunedì al Venerdì, o inviando una mail al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

1.2. Modalità di recesso del cliente dal teleriscaldamento

Qualora un cliente allacciato alla rete di teleriscaldamento intenda chiedere il recesso dal contratto, potrà presentare al gestore una richiesta di disattivazione della fornitura oppure di scollegamento dalla rete , con il preavviso di un mese rispetto alla data prevista.

Per disattivazione della fornitura si intende la sospensione temporanea dell’erogazione del servizio, senza che sia prevista la rimozione di elementi della sottostazione di scambio termico; lo scollegamento, in aggiunta rispetto alla disattivazione, comprende anche la rimozione permanente della sottostazione di scambio termico e di eventuali altre parti di impianto di proprietà di T.C.V.V.V. S.p.A.

La disattivazione e lo scollegamento non prevedono corrispettivi o altri oneri per il cliente, ad eccezione di quelli già indicati nei documenti contrattuali, in particolare l’eventuale corrispettivo di salvaguardia residuo e l’eventuale rateizzazione residua del corrispettivo di allacciamento, nei limiti previsti dall’Articolo 9 del TUAR.

Per la riattivazione della fornitura a seguito di scollegamento o disattivazione sarà elaborato preventivo apposito.

1.2.1. Attività incluse nella disattivazione della fornitura

Nel caso in cui il cliente chieda la disattivazione della fornitura di teleriscaldamento la società T.C.V.V.V. S.p.A. provvede a sospendere il servizio attraverso le seguenti attività:

  • gestione della richiesta: comprende l’attività di interlocuzione tra la società e il cliente, al fine di gestire la richiesta di disattivazione della fornitura;
  • chiusura delle valvole: comprende la chiusura delle valvole di intercettazione situate sul lato della rete di teleriscaldamento e sull’impianto del cliente al fine di isolare la sottostazione di scambio termico;
  • piombatura delle valvole: si apporranno appositi sigilli inamovibili per impedire l’apertura delle valvole sul lato della rete di teleriscaldamento da parte del cliente; nel caso non sia possibile effettuare la piombatura, la società effettuerà altri interventi atti ad impedire il prelievo del calore da parte del cliente;
  • lettura di cessazione: la società provvederà ad effettuare la lettura del contatore con il valore di consumo al momento della chiusura e piombatura delle valvole;
  • emissione della fattura di chiusura: sulla base della lettura di cessazione, il cliente riceverà la fattura di chiusura del rapporto contrattuale.

1.2.2 Attività incluse nello scollegamento dalla rete

Nel caso in cui il cliente chieda lo scollegamento dalla rete di teleriscaldamento la società TC.V.V.V. S.p.A. provvede a svolgere le seguenti attività:

  • gestione della richiesta: comprende l’attività di interlocuzione tra la società e il cliente, al fine di gestire la richiesta di scollegamento della fornitura;
  • eventuale sopralluogo iniziale: volto a definire le modalità operative di scollegamento della sottostazione di scambio termico;
  • chiusura delle valvole: comprende la chiusura delle valvole di intercettazione situate sul lato della rete di teleriscaldamento e sull’impianto del cliente al fine di isolare la sottostazione di scambio termico;
  • lettura di cessazione: la società provvederà ad effettuare la lettura del contatore con il valore di consumo al momento della chiusura delle valvole;
  • emissione della fattura di chiusura: sulla base della lettura di cessazione, il cliente riceverà la fattura di chiusura del rapporto contrattuale;
  • scollegamento e rimozione della sottostazione di scambio termico: comprende l’interruzione fisica del collegamento della sottostazione di scambio termico e la rimozione della stessa e dei suoi componenti (scambiatore di calore, valvole, gruppo di misura, ecc.);
  • rimozione del quadro elettrico di regolazione della sottostazione di scambio termico;
  • sigillatura delle valvole: si sigilleranno le valvole verso la rete di teleriscaldamento e si apporranno appositi sigilli inamovibili per impedirne l’apertura da parte del cliente;
  • lavori aggiuntivi: su richiesta del cliente e qualora il circuito idraulico a monte della proprietà privata del cliente non serva altri clienti, la società potrà presentare un’offerta per l’intercettazione di tale circuito e la rimozione delle tubazioni di allacciamento poste su suolo privato.

Inoltre, su richiesta del cliente, la società potrà presentare un’offerta anche per la rimozione di ulteriori componenti di proprietà del cliente.

1.2.2. Richiesta di disattivazione / scollegamento

Per inviare una richiesta di disattivazione della fornitura o di scollegamento è necessario compilare il modulo Richiesta di disattivazione della fornitura o Richiesta di scollegamento dalla rete di teleriscaldamento ed inviarlo all’indirizzo di posta Via Polveriera n°50 – 23037 Tirano (SO), o di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

In alternativa, è possibile fissare un appuntamento presso gli uffici amministrativi chiamando al numero 0342706278 dalle ore 8.00 alle ore 12.00 dal Lunedì al Venerdì, o inviando una mail al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

2. Modulistica

Nella sezione download sito sono scaricabili i seguenti moduli, in formato pdf editabile.

I moduli compilati possono essere inviarlo all’indirizzo di posta Via Polveriera n°50 – 23037 Tirano (SO), o di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

A. Richiesta preventivo di allacciamento

B. Accettazione preventivo di allacciamento

C. Richiesta di disattivazione della fornitura

D. Richiesta di scollegamento dalla rete di teleriscaldamento

3. Qualità commerciale

PRESTAZIONE ¹ LIVELLO STANDARD INDENNIZZO DI BASE ² ³
    utente <=50 kW utente >50 kW
Preventivi per lavori semplici almeno il 90% dei casi entro 10 giorni lavorativi 30 € 70 €
Preventivi per lavori complessi almeno il 90% dei casi entro 30 giorni lavorativi 30 € 70 €
Esecuzione di lavori semplici tempo massimo di 15 giorni lavorativi 30 € 70 €
Esecuzione di lavori complessi entro la data indicata dall'esercente nel preventivo 30 € 70 €
Attivazione della fornitura tempo massimo di 7 giorni lavorativi 30 € 70 €
Riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per morosità tempo massimo di 2 giorni feriali 30 € 70 €
Disattivazione della fornitura su richiesta dall'utente tempo massimo di 5 giorni lavorativi 30 € 70 €
Fascia di disponibilità per gli appuntamenti di 2 ore Rispetto almeno nel 90% dei casi 30 € 70 €
Risposta motivata a reclami scritti tempo massimo di 30 giorni solari 30 € 30 €
Risposte a richieste scritte di informazioni entro 30 giorni solari almeno nel 90% dei casi 30 € 70 €
  1. Riferimenti al documento regolazione della qualità commerciale del servizio di teleriscaldamento e teleraffrescamento consultabile sul sito di ARERA
  2. se l’esecuzione della prestazione avviene oltre un tempo doppio dello standard cui si riferisce la prestazione, ma entro un tempo triplo, è corrisposto il doppio dell’indennizzo automatico base
  3. se l’esecuzione della prestazione avviene oltre un tempo triplo dello standard cui si riferisce la prestazione è corrisposto il triplo dell’indennizzo automatico base

Partner

               

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie. Scopri di più.